La cultura dell'errore in azienda: fallimento o apprendimento?

Errare humanum est.

Errare è umano.


E allora perché se errare è umano, quando parliamo di errore questo viene percepito in maniera negativa o come qualcosa da nascondere?


Molto spesso questo accade perché quando pianifichiamo le azioni da mettere in campo ai fini del raggiungimento di un determinato obiettivo, sottovalutiamo il fatto che possiamo commettere degli errori di valutazione o di implementazione dei processi di lavoro e le nostre aspettative sul risultato che avevamo previsto vengono deluse.


Dobbiamo fare i conti con il fatto che gli errori fanno parte delle nostra vita e l’unica cosa che possiamo fare è cambiare il nostro atteggiamento davanti ad essi.


E' chiaro che nel mondo del business un errore di valutazione, di processo o di strategia può portare ad una significativa perdita di tempo e denaro e siamo anche coscienti del fatto che non abbiamo la macchina del tempo per tornare indietro correggere e modificare le azioni e le decisioni del passato.


Quello che possiamo fare è, una volta risolto, gestire l’errore in maniera tale che diventi un’esperienza che permetta di migliorare i processi lavorativi futuri.


Per implementare la cultura dell’errore in azienda è necessario lavorare su due punti essenziali:

  • cambiamento di mindset questo significa compiere un viraggio deciso per passare da un atteggiamento mentale di stampo fallimentare ad una forma mentis rivolta all’apprendimento dall’errore;

  • comunicazione aperta ovvero favorire la libertà e l’apertura alla comunicazione a più livelli, questo è un passaggio in cui il ruolo del management e del team leader sono cruciali per agevolare questo processo.

Promuovere l’error management impone una trasformazione dell’esperienza dell’errore da un’azione da demonizzare a un occasione per migliorare e sviluppare soluzioni innovative.


Se dobbiamo fare i conti con un errore, facciamo in modo che questo diventi una best practice che permetta di evitare in futuro di commettere lo stesso sbaglio.



9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti